liela moss – the duke spirit

Questa figa spanata canta in un gruppo inutile dove i componenti suonano almeno quattro strumenti a testa. Quando guardo i live e vedo le sue cosce mi si indurella subito. Quanto vorrei che quel cembalo che ha sempre in mano fosse il mio uccello.

qui qui e qui altre testimonianze

4 Risposte to “liela moss – the duke spirit”

  1. Fantastico Says:

    E invece devi massacrarti di pippe fino a spellarti le mani.

    Chi se ne frega ?

  2. mayonesejefferson Says:

    grazie del commento! torna a trovarci.

  3. Mor[t]o Says:

    grazie di esistere

  4. tutte e tre – dirty projectors « indie passere Says:

    […] ripetitivo, ma quanto vorrei che quel microfono fosse il mio uccello. Pubblicato in indie passere, passere […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: